CENTRO VISITA RISERVA NATURALE SASSO DI SIMONE

CENTRO VISITA RISERVA NATURALE SASSO DI SIMONE

dal 26-04-2018 al 07-10-2018
ESCURSIONI 2018
CENTRO VISITA RISERVA NATURALE SASSO DI SIMONE - ESCURSIONI 2018

Sestino, Da Aprile ad Ottobre 2018, Centro Visita Sasso di Simone

Il Centro Visita della Riserva Naturale del Sasso di Simone propone per il 2018 un calendario di attività ed eventi pensati per valorizzare ulteriormente le ricchezze del territorio e creare una forte sinergia tra la storia e la natura di questo eccezionale lembo di Toscana. Alla serie di escursioni nella Riserva Naturale alla scoperta delle sue peculiarità geologiche, faunistiche, botaniche e storiche – adatte anche agli escursionisti poco esperti – si affiancano le visite guidate all'Antiquarium e alle testimonianze della Sestino romana. Inoltre saranno proposte attività per stimolare i nostri sensi e vivere la natura in modo diverso, come la visione dell'alba sul mare dalla sommità del Sasso o la camminata accompagnati dalla musica. Una ampia serie di attività in grado di rispondere alle esigenze e alla curiosità di un utenza diversa, a disposizione di quanti vorranno vivere esperienze uniche in una terra straordinaria.

CALENDARIO ESCURSIONI 2018

29 aprile - Il Sasso venuto dal mare
La Riserva Naturale del Sasso di Simone è caratterizzata proprio da due enormi blocchi di calcare che poggiano su una coltre di argille colorate erosa da spettacolari calanchi. Fanno parte di un sistema di rocce appenniniche emerse dal mare nel Tirreno e trasportate verso l'Adriatico. Una guida ambientale escursionistica ci aiuterà a capirne le particolarità.

6 maggio - Il ghiro: etologia e utilizzo in età romana.
Tra le tante testimonianze archeologiche dell'antico Municipium c'è un curioso glirarium, un particolare vaso di terracotta dove i romani allevavano i ghiri. Una visita all'Antiquarium Nazionale introdurrà l'escursione nella Riserva Naturale in compagnia di una guida ambientale escursionistica che ci porterà alla scoperta dell'ecosistema del grazioso e interessante roditore che si è guadagnato la fama di gran dormiglione.

27 maggio – Tra fossili e calcari
Camminando ai piedi del Sasso di Simone e del più piccolo Simoncello è facile imbattersi in fossili, testimonianze antichissime e affascinanti dell'origine sedimentaria dei due enormi blocchi di calcare. Alcuni fossili sono esposti nel Centro Visita. Una Guida Ambientale ci spiegherà l'origine di questi antichi e importanti reperti.

10 giugno – La Città del Sole
Il Sasso di Simone domina il Montefeltro, fino alla costa adriatica. Un luogo strategicamente importante e inespugnabile dove Cosimo de' Medici, nel 1565, volle costruire un imponente fortezza, la Città del Sole. L'ambizioso progetto fallì presto, anche a causa delle condizioni climatiche avverse e per le difficoltà del luogo. A testimonianza di quel progetto restano alcuni ruderi nascosti dalla vegetazione, che scopriremo accompagnati da una guida ambientale escursionistica.

Durante la Sagra della Bistecca – Sestino città romana
Ai tempi dell'Antica Roma Sestino era un importante municipium, costruito a partire dal I° secolo A.C. Testimonianze del suo importante passato si trovano all'interno dell'Antiquarium Nazionale, dove si conservano statue, cippi, bassorilievi. Dopo aver visitato il Museo faremo una passeggiata per le vie del paese alla scoperta delle Terme, del Foro e di altri luoghi appartenenti all'epoca romana.

12 agosto – Aspettando l'alba
Una affascinante escursione in notturna all'interno della Riserva Naturale, immersi negli odori e nei rumori della natura verso la sommità del Sasso di Simone, dove aspetteremo il sole che sorge dal Mare Adriatico. Uno spettacolo che ci ripagherà della fatica di essersi alzati presto, o non di aver dormito affatto.

2 settembre – La musica in natura
Tutte le specie animali emettono suoni vari per comunicare tra i propri simili, e tutti questi suoni che si sommano nell'habitat dove vivono gli animali costituiscono quello che viene detto un "paesaggio sonoro". Il paesaggio sonoro del Sasso di Simone sarà lo scenario di questa insolita escursione, dove ai suoni della natura se ne aggiungeranno altri della musica contemporanea.

16 settembre – Chianine e stercorari, abitanti del pascolo
Le praterie della Riserva Naturale sono caratterizzate da un insolita collaborazione: le mucche al pascolo favoriscono la presenza degli insetti stercorari, che a loro volta permettono la presenza di vari tipi di uccelli. Una piccola nicchia ecologica che si aggiunge alla ricchezza dell'ecosistema della Riserva del Sasso di Simone.

7 ottobre – I funghi nell'antica Roma
L'alimentazione ai tempi dell'antica Roma era diversa dalla nostra, ma anche i Romani amavano particolarmente i funghi, come dimostrano numerosi passi di autori, ad esempio Marziale o Plinio il Vecchio. Oggi come allora il territorio di Sestino è ricco di questi preziosi frutti. Una guida ambientale escursionistica ci racconterà il rapporto tra gli antichi romani e i funghi, e ci svelerà qualche segreto per conoscerli meglio.

Informazioni:

natura@toscanadappennino.it



Wineuropa, 02/05/2018 16:50:36
Interesse: 23
Altri eventi che ti potrebbero interessare...
Sestino
dal 22-06-2018 al 24-06-2018
Dal 22 al 24 Giugno 2018 a Sestino Percorrendo le strade che attraversano il territorio di Sestino, oppure camminando nei numerosi sentieri, è naturale imbattersi nei mastodontici esemplari di chianina. Questa razza bovina è conosciuta da più di 2000 anni. Citata ...[continua]